Regione Piemonte

Gemellaggio

Ultima modifica 4 settembre 2018

Ferrere è gemellato con 'La Francia' un paese argentino in provincia di Cordoba.
Il primo incontro in Argentina è avvenuto a novembre 1997. In Italia, il relativo giuramento di fratellanza è stato sancito il 30 agosto 1998. In questa data si sono riuniti i consiglieri comunali, il nostro allora Sindaco Milvia Carra Bonello e tutta la rappresentanza del Comune di La Francia tra cui il loro Sindaco Carlos Umberto Tassi.
Alla cerimonia erano altresì presenti i rappresentanti del Governo argentino, del Governo italiano, della Giunta della Regione Piemonte, della Giunta della Provincia di Asti, le Autorità delle Istituzioni locali astigiane, della Parrocchia di San Secondo di Ferrere e della Diocesi di Asti.
Era presente anche il Premio Nobel per la medicina, Prof.ssa Rita Levi Montalcini, tornata per l'occasione a Ferrere dopo 70 anni.
La seduta si aprì con il benvenuto del nostro Sindaco alla delegazione argentina e la consegna delle chiavi del paese al Sindaco di La Francia.
L'importante avvenimento è commentato anche dal Dottor Michele Colombino, Presidente della Famiglia Italiana Dei Piemontesi Nel Mondo.
Si continuò con la lettura e l'omaggio del decreto posto in essere in occasione dell'incontro.

 

MONUMENTO AI PIEMONTESI NEL MONDO                            

Il Monumento ai Piemontesi nel mondo è stato realizzato nel 1998. su progetto dell'arch. Filippo Balla, per celebrare il Gemellaggio tra Ferrere e La Francia (Argentina); benché apparentemente l'opera appaia caratterizzata da particolare semplicità. ogni elemento di questo manufatto ha un significato ben preciso. I materiali impiegati per la realizzazione sono comuni, noti e conosciuti da chiunque, così come le forme e le proporzioni: questo nell'intento di adottare un linguaggio espressivo che trovi la più ampia comprensione e che trovi anche diversi 'livelli' di comprensione dal più superficiale al più profondo.
In modo tale da dare comunque una risposta all'osservatore.
Il monumento è costituito da quattro colonne in mattoni che nascono da un basamento che contiene della terra in parte di Ferrere ed in parte di la Francia affinchè sia sottolineato il comune legame che è spirito del gemellaggio.ll numero di mattoni impiegati nella costruzione delle colonne è pari al numero degli abitanti di Ferrere: in tal modo si vuole significare la partecipazione ed il coinvolgimento della totalità della popolazione all'iniziativa. Sono stati utilizzati mattoni di recupero, volutamente non ripuliti in modo tale che ognuno di loro fosse portatore della propria storia e dei segni che ne hanno caratterizzato la vita.
Le colonne hanno altezze diverse e crescenti e sono collegate tra loro da un elemento in ferro: le altezze diverse delle stesse trasmettono l'impressione di una 'crescita' che ha radici comuni ed è favorita da reciproci legami (gli elementi in ferro). La prima e l'ultima colonna non sono collegate tra loro: quella più bassa rappresenta il nascere che per la sua natura stessa è spontaneo, magico ed a volte inspiegabile ... cioè privo di legami che lo precedono. La colonna più alta è il punto di arrivo di un percorso di crescita che è ormai giunto a maturità: rappresenta la conoscenza e l'esperienza trasmesse a chi viene dopo. I collegamenti in ferro che mettono in relazione le colonne sono lasciati ossidare naturalmente per esprimere gli elementi esterni che aggrediscono i legami: se queste azioni sono tali da intaccare solo superficialmente il legame questo non solo non cede ma si rafforza e lascia il segno sugli individui come macchie di ruggine che colano sulle colonne.
In ultima analisi la vista del monumento rievoca gli uomini che, nati in Piemonte, sono andati per il mondo portando le loro storie e le loro esperienze, crescendo loro stessi e consentendo la crescita dei Paesi in cui si sono stabiliti: uomini che hanno mantenuto saldi i legami tra di loro e con la terra natia.

DECENNALE DEL GEMELLAGGIO CON 'LA FRANCIA', ASPETTANDO IL VENTENNALE......

Nel novembre 2007 una delegazione di ferrersi con il vicesindaco arch. Filippo Balla sono stati accolti dalle autorità di La Francia per il decennale del gemellagio.Nel 2008, la visita per la celebrazione del decennale fu ricambiata in Agosto sempre durante i festeggiamenti di Sant' Agostino. Il 30 agosto 2008, in occasione della cerimonia per il decennale in Italia, alla presenza di autorità provinciali e comunali, dei due Sindaci Federico Felicetti e Carlos Tassi, è stata intitolata a "La Francia" la Piazzetta adiacente al monumento dei Piemontei nel Mondo . Nel rinnovare i sentimenti di stima che legano le due amministrazioni la comunità di Ferrere e la comunità di La Francia, hanno rafforzato i legami di amicizia, fratellanza e solidarietà che sono nate tra numerosi concittadini dei 2 paesi.

Si sono poi susseguiti alcuni viaggi in Italia degli argentini (2013 e 2015) sempre per la forte volontà del sindaco Carlos Tassi.

Nel febbraio 2016 una delegazione di 20 ferreresi tra cui il Sindaco dr. Silvio Maria Tealdi e la consigliera dr.ssa Tiziana Viglione, è stata accolta con tre giorni di intensi festeggiamenti. E' stato celebrato con scambi di targhe ed omaggi l' insediamento del nuovo Sindaco di La Francia Fernanda Grimaldi, anche lei di chiare origini italiane, invitandola in Italia nel 2018 per il ventennale del gemellaggio.

 

VENTENNALE DEL GEMELLAGGIO A LA FRANCIA (CORDOBA - ARG)

Nel settembre 2017, il Sindaco dr. Silvio Maria Tealdi, accompagnato dalla studentessa Laura D' Agostin , che nell' ambito di uno scambio culturale si è trattenuta a La Francia er 30 giorni, ha celebrato, rappresentando tutta la comunità ferrerese, il ventennale del gemellagio tra i 2 paesi, insieme all' attuale intendente di La Francia prof. Fernanda Grimaldi. Ricordando il primo viaggio nel 1997 in Argentina in cui Milvia Carra Bonello Sindaco di Ferrere e Carlos Humberto Tassi Sindaco di La Francia, hanno per la prima volta suggellato, con le loro firme, il patto di gemellaggio tra i 2 paesi, davanti a tutte le autorità argentine della provincia di Cordoba, hanno partecipato a 5 giorni di festeggiamenti e di interazioni. Questi giorni sono stati importanti per rafforzare i legami di amicizia dei 2 paesi e hanno portato ad uno scambio di culture e di esperienze.

Dal 20 al 26 agosto 2018 una delegazione di 20 argentini è stata a Ferrere per scambiare la visita e partecipare al ventennale del gemellaggio in Italia.